Titti a passeggio con mamma    previous previous

Titti a passeggio con mamma

Al mare con i fratelli

Il matrimonio dei miei genitori

La Mamma e i suoi colleghi

11_titti_stoppa_17

Gita in campagna

11_titti_stoppa_41

Ritratto da Bambina

Fonte
Titti Stoppa
Data
1953
Epoca
1950
Luogo
Mesagne
Persone
Titti Stoppa
Descrizione
Una delle mie prime passeggiate con la mamma nella villa comunale. Sul retro c'è scritto a penna: Titti a passeggio con mamma - villa comunale di Mesagne
Fonte
Titti Stoppa
Data
anni '60
Epoca
1960
Luogo
Mesagne
Persone
Titti Stoppa e fratelli
Descrizione
Io e miei fratelli gemelli siamo sul sandalino di salvataggio della spiaggia della Polizia di San Cataldo. La spilletta sul mio costume da bagno me l'aveva regalata Suor Maria durante il catechismo, l'ammiravo così tanto che per tutta quell'estate sono stata convinta che mi sarei fatta suora anch'io. Con il sandalino ci siamo fatti i muscoli, perché era di legno vero, non in plastica. Alla spiaggia della polizia facevamo tante attività, c'era tutto, la scuola di nuoto, la scuola di vela, la scuola di salvamento. Arrivavamo con il pullman la mattina alle otto, la spiaggia era deserta. E c'era un poliziotto che ci faceva da istruttore, con il fischietto chiamava a raccolta tutti i ragazzi, eravamo un gruppo e tutti facevamo ginnastica, poi alle 10 in acqua, alle 11 vela, a mezzogiorno merenda.
Fonte
Titti Stoppa
Data
anni '50
Epoca
1950
Luogo
Mesagne
Persone
I genitori di Titti Stoppa
Descrizione
Il matrimonio dei miei genitori.
Fonte
Titti Stoppa
Data
anni '50
Epoca
1950
Luogo
Mesagne
Persone
Mamma di Titti Stoppa
Descrizione
La mamma e i suoi colleghi insegnanti. Allora nella scuola Carducci si tenevano anche corsi di alfabetizzazione per adulti.
Data
anni '60
Epoca
1950
Luogo
Mesagne
Persone
Titti Stoppa
Descrizione
In estate i miei nonni andavano a stare nella casa di campagna e con la mia famiglia andavamo spesso a trovarli. Mia sorella rimaneva anche a dormire lì qualche volta, io invece ritornavo sempre a casa con i miei, perché ero molto legata a papà e mamma. Il cane dei miei nonni si chiamava Argo, un bastardino molto affezionato a me e mia sorella. Adesso la casa non è più nostra, l'abbiamo venduta e mi dispiace tanto perché ho tanti ricordi legati all'infanzia in quei luoghi. Intorno alla casa c'era parecchio terreno coltivato con molti alberi da frutto. A volte accompagnavo il nonno a raccogliere la frutta, soprattutto ricordo le albicocche. Quando era tempo di vendemmia si andava a dare una mano, per la verità noi bambine più che altro giocavamo e mangiavamo l'uva!
Data
anni '50
Epoca
1950
Luogo
Mesagne
Persone
Titti Stoppa
Descrizione
Mia madre mi portava ogni anno dal fotografo per farmi fare dei ritratti da incorniciare in casa. Mi vestiva da festa e mi pettinava benissimo.

ATTENDENDO L'ECOMUSEO

ALLA SCOPERTA DELL'ALTO SALENTO

PARTECIPA