Basilica Cattedrale

Punti di Interesse Religiosi - Oria - Cattedrale, 1

DESCRIZIONE

Si erge sulla parte più alta del Colle del Vaglio. E’ dedicata a Maria Santissima Assunta in Cielo.  Progettata da Giustino Lombardi nel 1750 su commissione del vescovo di Oria, Mons. Castrese  Scaja che fece demolire la vecchia struttura in stile romanico del XIII secolo, pericolante dopo il disastroso terremoto del febbraio 1743. Due colonne dell’antico  tempio furono acquistate per ottomila ducati per abbellire la cappella della Reggia di Caserta. La nuova chiesa, ultimata dal vescovo De Los Rejes fu aperta al culto intorno nel 1756. La facciata è in carparo locale ed è ricca di  trabeazioni e fregi . A sinistra si erge la torre dell’orologio, leziosa nelle linee e slanciata per il suo campanile a vela, e dietro la torre campanaria. Il tutto è poi dominato dalla superba cupola tamburata ricoperta da mattonelle policrome. All’interno presenta una pianta a croce latina divisa in tre navate:  una struttura che è valsa l’appellativo “San Pietro in piccolo”. Si possono ammirare i pregiati marmi e stucchi, i quattro preziosi candelabri in bronzo del vescovo Kalefati ( XVIII sec.), le due grandi tele di S. Tatulli (XVIII sec.) e le artistiche statue tra le quali quelle dei Santi Medici di scuola veneziana e quella del protettore San Barsanofio di scuola napoletana. In occasione del più recente restauro, sono venute alla luce alcune cripte servite negli anni come tombe dei vescovi e ossari. Oggi è possibile ammirarle effettuando una escursione nell’ipogeo dove sono conservati reperti archeologici e un presepe permanente ambientato nello scenario della città. La cattedrale, per volere di Sua Santità Giovanni Paolo II, è stata elevata nel 1992 a Basilica Pontificia Minore.

STORIE E RACCONTI ECOMUSEO

Non ci sono storie legate a questo punto di interesse

MULTIMEDIA ECOMUSEO

Non ci sono contenuti multimediali legati a questo punto di interesse