Chiesa del Santissimo Rosario

Punti di Interesse Religiosi - Latiano - Via Santa Margherita

DESCRIZIONE

Chiesa annessa al convento dei domenicani di origine molto antica inizialmente dedicata a Santa Margherita. Ampliata nel 1678, assume l’aspetto attuale nel 1754 quando il convento da vicariato assunse il titolo di priorato elettivo con la presenza di 12 frati. A seguito della soppressione del conventi con l’emanazione del decreto napoleonico del 1806 i Domenicani abbandonarono Latiano, nel 1854 la chiesa fu concessa ai padri Cappuccini che la restaurarono e la ampliarono: in questo periodo fu coperta con volte in muratura che sostituirono il soffitto ligneo. Con l’eliminazione degli ordini religiosi nel 1866 la proprietà della struttura passa nella mani del comune che, nel 1883, la concede alla Confraternita del Santissimo Rosario.
Il prospetto, molto sobrio ed elegante, racchiuso ai lati da imponenti paraste angolari, presenta in posizione centrale il portale d’ingresso racchiuso da una cornice sormontata da un timpano spezzato su cui poggia lo stemma dei Padri Domenicani. Sull’architrave del portale è scolpita l’iscrizione dedicatoria a Santa Margherita. Nell’ordine superiore, diviso da quello inferiore da una cornice, si nota una finestra lobata posta centralmente. All’imponente facciata si unisce la leggerezza del campanile a vela, spostato rispetto all’asse centrale e ornato da tre pinnacoli. L’interno presenta una pianta longitudinale ad unica navata molto semplice, con sette altari in pietra dipinta in finto marmo e conserva una parte della originaria struttura del 1500. Di notevole pregio artistico tele di pittori del XVIII secolo tra cui la Circoncisione di Gesù dell’artista Paolo De Majo, allievo di Francesco Solimena.

ITINERARI

STORIE E RACCONTI ECOMUSEO

Non ci sono storie legate a questo punto di interesse

MULTIMEDIA ECOMUSEO

Non ci sono contenuti multimediali legati a questo punto di interesse