Chiesa di Santa Maria Assunta – San Donaci

Punti di Interesse Religiosi - San Donaci - Piazza Pompilio Faggiano

DESCRIZIONE

La Chiesa nasce dall’evoluzione di un precedente luogo di culto di cui conserva ancora l’altare in pietra leccese dedicato alla Madonna Addolorata. Fino al 1867 si trattava di una chiesa anche con funzione cimiteriale. Successivamente si decise di ampliare la piccola chiesa, a causa dello sviluppo demografico della popolazione. I lavori furono portati avanti fino al 1899, data riportata sull’arco trionfale dell’abside, che documenta il compimento del lavoro. La cittadinanza intera prese parte alla realizzazione dell’opera, mettendo a disposizione i propri carri agricoli per il trasporto del tufo e del carparo.La facciata racchiude diversi stili nelle sue decorazioni che vanno dal manierismo al rococò, al barocco delle nicchie e al cornicione classicheggiante. In altre parole uno stile eclettico dovuto alla presenza di numerose dominazioni che si sono succedute nel corso dei secoli. L’interno, a tre navate, è decorato con stucchi eseguiti dalle stesse maestranze che avevano operato nella Cattedrale di Ostuni. All’interno della chiesa possiamo trovare pitture parietali che ritraggono i quattro Santi Evangelisti, un olio su tela disposto sull’altare che rappresenta “L’Ultima Cena” di maestranza locale. Sono presenti, inoltre, numerose statue prevalentemente in cartapesta con volti in terracotta policroma  raffiguranti personaggi religiosi. Sull’altare troviamo un mosaico di manifattura veneziana, mentre le vetrate istoriate sono state realizzate dalla ditta fiorentina Mellini. L’alto e snello campanile che sovrasta in altezza tutti i fabbricati del paese, dotato di quattro campane e una cupoletta ottagonale, appartiene pienamente alla tradizione costruttiva locale.

ITINERARI

STORIE E RACCONTI ECOMUSEO

Non ci sono storie legate a questo punto di interesse

MULTIMEDIA ECOMUSEO

Non ci sono contenuti multimediali legati a questo punto di interesse